VIETNAM: nuovo decreto che limita diritti di stampa e blogger

Condividi, fai crescere BananAffair!

Come apprendiamo dal siuto dell’ANSA, il Vietnam ha emanato un nuovo decreto,  che entrerà in vigore il 25 febbraio 2011, che limita ulteriormente la libertà di parola giornalisti e dei blogger.

Chi, infatti, viene scoperto a diffondere una notizia “non autorizzata” o “non conforme agli interessi del popolo” rischia fino a 2000$ di multa che in un paese come il Vietnam sono una fortuna.
Il decreto inoltre:
1. Obbliga i giornalisti a rivelare le proprie fonti.

2. Limita i diritti dei giornalisti “non autorizzati” dal governo.

3. Vieta ai blog di utilizzare uno pseudonimo.


Crediamo che al giorno d’oggi la libertà e il livello di civilizzazione di una nazione si rispecchino nell’attenzione che si riserva al WEB, non solo valutando la qualità della connessione, ma soprattutto la libertà di espressione.

Commenti Da Facebook

Nessun commento.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


Gjidea vive a Torino ed è colei che si occupa della grafica e del codice di BananAffair. Dopo essere stata CEO di You Too Videogames si è specializzata in Web Communication. Ha vissuto qualche tempo a Parigi (esperienza super entusiasmante) e ora ha aperto a Torino insieme a FattoreWow un'azienda che si occupa di comunicazione digitale. E' vegetariana, adora i gatti, molto combattiva e adora film e libri di fantascienza, primi fra tutti Asimov e Dick.

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie