I più bei filmati dei videogiochi: prima puntata. Call of Duty: Black Ops.

Condividi, fai crescere BananAffair!

Questa è la prima puntata di un nuovo filone che mi sta molto a cuore. Infatti, come sa bene Apollo33, ho una grande passione per tutti i filmati dei videogiochi. Non importa che siano trailer, videoclip amatoriali, intro o video inseriti nella storia, l’importante è che siano belli e significativi.

Cominciamo con qualcosa riguardante un gioco del quale abbiamo parlato molto dato l’incredibile numero di vendite che ha raggiunto al Day One. Stiamo ovviamente parlando di Call of Duty: Black Ops.
Andando sul sito ufficiale  si ha la possibilità di vedere un video davvero divertente e fatto con molta cura intitolato “There is a soldier in all of us”.

Curiosità: nel video potrete vedere anche Kobe Bryant dal 30esimo secondo.

Godetevelo a pieno!

Commenti Da Facebook

Ci sono 3 commenti pubblicati direttamente su BananAffair

  1. Tweets that mention I più bei filmati dei videogiochi: prima puntata « BananAffair.it -- Topsy.com - 16 novembre 2010

    [...] This post was mentioned on Twitter by BananAffair, Alberto Cabodi. Alberto Cabodi said: I più bei filmati dei videogiochi: prima puntata – Black Ops http://t.co/UJEjuQZ [...]

  2. Apollo33 - 16 novembre 2010

    E’ spettacoloso! Chissà quanto avranno speso, è zeppo di attori famosi ed è curatissimo, che finezza il fucile di kobe con scritto “Black Mamba”!

  3. FattoreWoW - 16 novembre 2010

    Si, è davvero magico! Ma alla fine il gelataio (o commesso di fast food che sia) batte anche Kobe…è davvero stiloso.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie