Tablets Computer. TouchScreen del futuro?

Condividi, fai crescere BananAffair!

La tecnologia touchscreen ha decisamente rivoluzionato il modo di concepire oggetti di uso quotidiano come i telefoni cellulari, riproduttori di musica e console da gioco portatili.

A poche settimane dall’inizio del nuovo anno sembra già chiaro quale sarà il prossimo passo: computer portatili touchscreen, anche noti come Tablets Computers o Tablets PC.

I tablets hanno un’interfaccia simile a quella degli smartphone; non hanno tastiera e sono decisamente più leggeri di un portatile. Le dimensioni dello schermo vanno dai 5 ai 12-13 pollici, somigliando più a veri smartphones o laptops touchscreen a seconda dei casi.

Sia Dell che Apple hanno dichiarato di prepararsi al lancio, probabilmente già durante l’estate, o forse nei mesi appena successivi. Il dispositivo “Mini 5” di casa Dell utilizzerà il sistema operativo Android (di Google) ed avrà lettori SIM card e modem wi-fi incorporati.

I prezzi si possono già intuire dalle prime dichiarazioni delle diverse case produttrici: Lenovo (produttore cinese) stima il prezzo come non inferiore ai 500€ mentre sembra che Apple non scenderà sotto i 1,500€.

Nonostante l’interesse che già suscitano, molti ritengono che non saranno una così detta “killer application“.
Non si sostituiranno quindi ad altri dispositivi come hanno invece fatto i lettori MP3 con i lettori cd e walkman portatili.

tablet-pc1Se si vuole navigare in rete fuori da casa è già possibile farlo con gli smartphone, mentre i laptop sono più potenti e consentono anche di lavorare per più lungo tempo, viste le dimensioni dello schermo e la comodità dei dispositivi connettibili. Schermi touchscreen ampi e luminosi consumano anche molta energia e quindi l’alimentazione potrebbe essere un ulteriore limite.

HP, che ha presentato il suo modello funzionante con Windows 7 al CSE di Las Vegas giusto qualche giorno fa, sostiene invece che i consumatori si adatteranno facilmente.

I laptop, dotati di una tastiera che occupa più del 50% dello spazio sono chiaramente orientati all’input.
Le abitudini dei navigatori stanno invece cambiando e sono sempre più orientate all’output, con il consumo di video, testi o audio sempre più al centro dell’esperienza di navigazione.

Futuro o no, per il momento sono davvero dei bei giocattoli!

Commenti Da Facebook

Ci sono 6 commenti pubblicati direttamente su BananAffair

  1. Gjidea - 23 gennaio 2010

    Mi sa che ricomincerò con la letterina a babbo natale visto che i giocattoli mi interessano di nuovo…

  2. Furio - 23 gennaio 2010

    Bello! e sopratutto pratico….chissà che sia la volta che posso “alleggerire” la borsa!

  3. FattoreWoW - 23 gennaio 2010

    Per me il tasto fisico è importante. Il touch è incredibile per l’interazione ma non ha ancora quella capacità di trasferire un feedback tattile. E a me manca. La copresenza di hardware di input fisico e touchscreen è davvero il massimo.

  4. Nikopolidis - 23 gennaio 2010

    Dopo aver visto Avatar, mi ricredo e dico che sarà una cosa mooolto utile. Sempre che non bisogna fare un mutuo per averlo :)

  5. Ipad: 6 cose da sapere prima di comprarlo - 7 aprile 2010

    [...] Apple iPad cade nella categoria dei tablet PC,  computer che a differenza di un computer portatile, possono anche non avere una  tastiera [...]

  6. Nuove tecnologie vincenti del 2011 « BananAffair.it - 10 gennaio 2011

    [...] dal 2010, l’anno che ci ha portato i Tablet PC (benvenuti, iPad e Android Tablets!), Servizi di Geo Localizzati (Foursquare, Gowalla, Facebook Places, ecc), Realtime Search (non [...]

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


Nato ad Helicon, regione di Arturo il 11988 E.G. / -79 E.F. Ha studiato presso l'Università di Streeling

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie