Sony sfida Amazon: nuovo eReader

Condividi, fai crescere BananAffair!

eReader:  Sembrano ancora dei giocattolini di cui possiamo benissimo fare a meno.

eReader. Roba da "fissati" hi-tech o il futuro della carta stampata?

Ma non pensavamo forse lo stesso di lettori Mp3 e telefoni con fotocamera da 5 megapixel,  non più di 10 anni fa?

Si tratta di roba da “fissati” Hi-Tech o del futuro della carta stampata?

Gli eReader ci sono e i giganti del marketing stanno facendo di tutto
per farceli piacere.

E, probabilmente, noi finiremo per comprarli.

In questo particolare mercato, Amazon ha finora dominato con il suo Kindle.

In europa non se ne vedono molti, ma sembra che con i nuovi modelli in circolazione, il mercato statunitense si stia espandendo velocemente. Così, mentre Kindle si prepara a sbarcare in Europa, Sony ha deciso di giocare forte e mettere in vetrina un vero e proprio concentrato di tecnologia.

Il nuovo dispositivo, in grado di registrare fino a un massimo di 1000 libri, sarà messo in vendita al prezzo di 399$ con il nome di Reader e già promette di essere il principale concorrente a Kindle, più conosciuto ma anche più capace ed economico.

Sony ha già due diversi modelli di eReader in commercio
Sony ha già due diversi modelli di eReader in commercio, chiamati Pocket e Touch

Amazon ha rilasciato a maggio di quest’anno la nuova versione,  nota come Kindle DX, ma il dispositivo è stato duramente criticato per l’alto prezzo (ora fissato a 489$), che non sembra giustificato neppure di fronte al nuovo schermo (doppio di dimensioni).

Il nuovo e-reader di casa Sony è un bel concentrato di tecnologia che non lascerà insoddisfatti i lettori più esigenti: interfaccia touch screen, schermo ampio per leggere visualizzando entrambe le pagine, connettività wireless e utilizzo di formati “aperti”. Gli utenti saranno quindi in grado di acquistare i libro da fonti diverse da quella ufficiale Sony.

Inoltre, sembra sarà possibile prendere “in prestito” i libri da librerie locali abilitate al servizio, con il libro che semplicemente si auto-cancella alla scadenza.

La casa giapponese, che prevede il lancio del prodotto verso dicembre per gli Stati Uniti, ha dichiarato che faranno sembrare il concorrente Kindle come “una vecchia calcolatrice”.

Vista la competitività del mercato, mi chiedo perchè, pur essendo già possibile scaricare la versione digitale di quotidiani online, nessuna delle due case abbia pensato di aggiudicarsi l’ esclusiva. Essere l’unico dispositivo su cui si possa leggere il New York TimesLe Figaro potrebbe essere un bel vataggio sulla concorrenza.

E poi, ma forse corro troppo con la fantasia, si potrebbe pensare all traduzione in automatico in diverse lingue dei suddetti quotidiani, il tutto a vantaggio della libertà di informazione. Con conseguente globalizzazione del mercato dell’editoria informativa.

La sfida è aperta.

A noi, cittadini della vecchia europa, non resta che aspettare! Magari leggendoci un libro…

Commenti Da Facebook

Ci sono 5 commenti pubblicati direttamente su BananAffair

  1. Nikopolidis - 21 ottobre 2009

    Probabilmente lo comprerò in un futuro lontano, non appena ci sarà un’offerta adeguata ed un po più di concorrenza. (mi riferisco al Kindle)
    Penso che quest’oggetto, ora come ora nel mercato italiano sia davvero poco sfruttato, negli USA ormai è un’icona.
    Ci sarà il boom nel 2011-2012, non appena negli USA i giornali saranno distribuiti solo in forma elettronica… presumo che da noi in quegli anni appariranno le prime copertine colorate di fucsia e verde fosforescente, ed urleremo al miracolo tecnologico! ;)

  2. Luna - 22 ottobre 2009

    Sinceramente sono leggermente titubante nell’accettare questi affari come innovazione. Per me il piacere della lettura sta nel testo tanto quanto l’approccio multisensoriale al libro. Insomma, riflettendoci leggere coinvolge tutti i sensi, tranne il gusto a meno che non ne mangiamo un pezzo, c’è il rumore delle pagine che vengono sfogliate, l’odore della carta polverosa, il piacere di vedere i diversi colori della carta scelta, dell’impaginatura, delle immagini, la sensazione della carta ruvida tra le dita.
    PErchè rinunciare a un piacere così completo per un freddo ed anonimo monitor?
    NO I DISAPPROVED

  3. TheBigMtt - 22 ottobre 2009

    Be non dico che avranno una introduzione rapida come altri dispositivi ma secondo me sono davvero il futuro.
    Anche la musica è passata prima attraverso il mangianastri, poi il lettore cd e poi i lettori mp3.

    Forse anche noi finiremo a leggere su pellicole ripieghevoli (peraltro già esistenti) invece che su schermi LCD.

    Anche a me piace di più l’idea di un libro in carta. Ma forse, nel giro di 20 0 30 anni rimarremo in pochissimi, come quelli che ancora oggi preferiscono un gracchiante 33 giri a i freddi mp3!

  4. Luna - 24 ottobre 2009

    La differenza sta nel fatto che cn l’mp3 abbiamo ottenuto un netto vantaggio di qualità, anche se in fondo il vinile ha il suo fascino. Tuttavia la sfera sensoriale coinvolta è molto meno ampia e quindi il vantaggio del libro sul digitale è netta.
    Forse sbaglio, o forse sono solo un’inguaribile romanticona legata ai suoi libri polverosi…

  5. FattoreWoW - 27 ottobre 2009

    Diciamo che non c’è molto di innovativo se non il supporto che cambia e che può contenere in meno spazio molto più materiale.
    Non mi esalta.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


Nato ad Helicon, regione di Arturo il 11988 E.G. / -79 E.F. Ha studiato presso l'Università di Streeling

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Più letti negli ultimi 30gg

  • Non ci sono articoli

Love for Tech

Richiedi un articolo

C'è un argomento che ti interessa?
Vuoi richiedere un articolo o suggerirci una news?
Scrivici e segnalacelo
Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie