Per il Porno nasce il suffisso .xxx

Condividi, fai crescere BananAffair!

L’Icann, societá che controlla i domini internet,  ha approvato gli indirizzi che finisco in .xxx per destinarli al porno. Osteggiato fin dal 2005 dai Conservatori americani, all’inizio del 2010 un gruppo di giudici statunitesi giudica inaccettabile la decisione dell’Icann di bloccare il suffisso.
La societá infatti introduce nuovi suffissi qualora ci siano sufficienti richieste (per .xxx ci sono ben 110.000 richieste).
Mentre le associazioni religiose dicono che in questo modo si legittima la pornografia, i motori di ricerca sperano di filtrare piu facilmente i contenuti (eliminando quelli a contenuto sessuale se non richiesto) e le associazioni di controllo sui minori di incrementare i controlli e i blocchi del materiale vietato agli Under18.

Commenti Da Facebook

Nessun commento.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


- Nato a Verona - Residente a Londra - Passioni: Nuove Tecnologie, Social Media, Arte Contemporanea, Bicicletta, Giardinaggio, Viaggi - trainee in SEO per Adzuna.it - Drink preferito: real ale

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie