Lenti a contatto a realtà aumentata

Condividi, fai crescere BananAffair!

A volte sembrano uscite dai film di fantascienza. Come quando vi abbiamo raccontato dei dispositivi controllati dal pensiero.

Oggi ne aggiungiamo una al repertorio, ovvero le lenti a contatto bioniche che generano testi, immagini ed ologrammi.

In un concentrato di tecnologia che ha dell’assurdo il team del professor Babak Parviz ha superato alcuni limiti che sembravano insormontabili, come ad esempio, il fatto che l’occhio umano puo’ vedere solo immagini ad una certa distanza e non sulla propria superficie, o il problema dell’alimentazione di quei micro circuiti che costituiscono lo “schermo”.

Tali circuiti sono costituiti di metallo spesso alcuni nanometri, migliaia di volte più sottili di un capello umano. Ovviamente, una seconda grande sfida sono stati i materiali, visto che già le normali lenti sono fabbricate con la massima cura, mentre chip e trasmettitori spesso comportano l’uso di sostanze chimiche dannose.

Le lenti, lo ammettiamo, non sono ancora perfette. La batteria per esempio, seppur microscopica, va tenuta a pochi centimetri dalla lente, cosa non proprio ideale. Forse verranno in aiuto le batterie di pellicola trasparente inventate da poco a Stanford.

I test però indicano una sopportazione favorevole dai (poveri) coniglietti a cui sono state applicate.

Le applicazioni possibili sono enormi. Un’integrazione alle applicazioni di realtà aumentata potrebbe aiutare gli automobilisti nella navigazione, ma anche fornire dati sulla velocità del veicolo che seguono. In campo medico, atleti o persone a rischio potrebbero tenere sott’occhio pressione arteriosa e battito cardiaco (cosa per altro già utilizzata ed in commercio,  dalla ditta Sensimed le cui lenti monitorano l’evolversi del glaucoma oculare)

O ancora, per chi ci vuole vedere un mercato fiorente (e decisamente il mercato c’è), l’invenzione potrebbe portare una nuova dimensione all’industria dei videogiochi e dell’intrattenimento.

A me, non può che tornare in mente l’ottimo EyePod di Futurama!

EyePhone da Futurama

 

 

Commenti Da Facebook

Nessun commento.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


TheBigMtt vive a Londra. E' cresciuto nel Torinese, ma ha vissuto per un po' anche a Barcellona. Spende in rete circa 12-13 ore al giorno, ma trova anche il tempo di dedicarsi a un po' di sano sport. Parla correttamente 3 lingue, e altre due così così. Ha una laurea in Scienze della Comunicazione e lavora nel campo del Search Engine Marketing per una conosciuta agenzia pubblicitaria. E' un patito di statistiche e percentuali, un analitico e visionario, mosso ed ispirato dal principio dell' ESPOSIZIONE (tutto, ma proprio tutto ti insegna qualcosa. Ben vengano i viaggi, le confusioni e gli imprevisti. Ben venga tutto ciò che mi può far girare la testa e perdermi nel mondo....)

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie