Internet: “eppur si muove”

Condividi, fai crescere BananAffair!

La questione internet e diritto d’autore è sempre molto ardua.

Come ha detto Mr Lawrence Lessing* in una lezione presso la Camera al Parlamento italiano:

gli artisti hanno ragione a lamentarsi che lo scambio illegale di brani li danneggia”

“i giornalisti hanno ragione a preoccuparsi per i rischi che corre la carta stampata“*.

Stiamo attraversando un passaggio cruciale della storia di internet, in Spagna, a Barcellona, è stato emesso il primo verdetto al mondo in favore del Peer to Peer, in quanto non costituirebbe reato dato che la diffusione di link è alla base di internet stesso e questo non violerebbe il diritto d’autore.

Le frasi di Lessing e la sentenza spagnola parrebbero in contrasto, e parrebbe che Lessing ammetta la necessità di leggi a tutela del diritto d’autore mentre la sentenza spagnola vorrebbe aprire le porte alla diffusione senza limiti.

E invece la situazione non potrebbe essere più conflittuale di così.

Lessing infatti vorrebbe la considerazione di internet come «strumento di costruzione di massa» e pertanto da difendere, mentre la sentenza spagnola si scontra con la prossima legge iberica particolarmente restrittiva in materia.

Questo ci conferma il dualismo e la doppia anima dei liberi partecianti di internet: amano la condivisione e la proprietà, elementi apparentemente in contrasto.

E intanto in questo irto terreno pian piano qualcosa si muove in una direzione che pare voglia dare soddisfazione ad entrambe le parti.


Professore di legge a Harvard, direttore dell’Edmond J. Safra Foundation Center for Ethics

*Articolo online sul corriere della sera

Commenti Da Facebook

Nessun commento.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


Gjidea vive a Torino ed è colei che si occupa della grafica e del codice di BananAffair. Dopo essere stata CEO di You Too Videogames si è specializzata in Web Communication. Ha vissuto qualche tempo a Parigi (esperienza super entusiasmante) e ora ha aperto a Torino insieme a FattoreWow un'azienda che si occupa di comunicazione digitale. E' vegetariana, adora i gatti, molto combattiva e adora film e libri di fantascienza, primi fra tutti Asimov e Dick.

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie