Internet: diritto fondamentale dell’uomo

Condividi, fai crescere BananAffair!

13 marzo 2010

1,721,698,458 utenti connessi

243,444,260,624 e-mail inviate

518,068 blog post

2,598,631,957 ricerche su Google

Finalmente qualcuno ci è arrivato, non solo a proporre Internet come candidato al Nobel per la pace 2010, ma anche a definirlo uno fra i diritti fondamentali dell’uomo.

Proprio un paio di giorni fa, all’apertura della conferenza “Internet è libertà – Perché dobbiamo difendere la rete” tenutasi a Montecitorio, il Presidente della Camera Gianfranco Fini ha dichiarato:

“Abbiamo finalmente capito che internet non è una rete di computer, ma un intreccio infinito di persone. Uomini e donne a tutte le latitudini si connettono tra loro, attraverso la più grande piattaforma di relazioni che l’umanità abbia mai avuto”

Ma allora, a che punto siamo con l’espansione di questo diritto a tutti?

Ieri

Internet nel mondo- anno 1998

Internet nel mondo - Anno 1998 (vedi fine articolo per fonte)

Come illustra l’immagine qui sopra, nel 1998 solo Islanda, Svezia e Nuova Zelanda potevano vantare un  accesso alla rete esteso al 30 o più per cento della popolazione.

U.S.A, Canada, Australia e Svizzera seguono a ruota.

L’Italia è indubitabilmente fra gli ultimi posti in Europa, mentre la Repubblica Democratica del Congo consente accesso a una frazione insignificante di popolazione.

E oggi?

Internet nel mondo - Anno 2008 (vedi fondo articolo per fonte)

Internet nel mondo - Anno 2008 (vedi finearticolo per fonte)

Oggi va decisamente meglio.

Numerosissimi paesi hanno raggiunto e superato la soglia del +31%.

Stupiscono in negativo Cina ed India, che pur avendo un numero di navigatori ben superiore a quelli europei, ancora lascia indietro una fetta enorme della popolazione, mentre il Brasile spicca fra le nazioni sudamericane, facendo meglio di Messico e Argentina.

La nota negativa resta la desolante situazione in Africa.

E’ vero: se non arrivano l’acqua potabile e le medicine, forse Internet è l’ultimo dei loro problemi.
Ma se si sogna di premiare col Nobel la più grande comunità umana mai esistita, non si può non guardare con un filo di speranza anche  al continente dimenticato per eccellenza.


Dati e immagini da : Super Power – Visualising the internet

Commenti Da Facebook

C'è 1 commento pubblicato direttamente su BananAffair

  1. Gjidea - 16 marzo 2010

    A tale proposito inserisco il link ad un articolo pubblicato da La Repubblica : http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/03/14/news/internet_superveloce_per_tutti_negli_usa_nuova_sfida_di_obama-2648519/

    Vi prego di notare la citazione: lo standard della banda larga è l’unico che può garantire “la competitività della nazione”

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


Nato ad Helicon, regione di Arturo il 11988 E.G. / -79 E.F. Ha studiato presso l'Università di Streeling

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie