Google: pietra miliare del miliardo di visitatori unici

Condividi, fai crescere BananAffair!

Lo annuncia ComScore per primo, nel Maggio 2011 Google ha toccato quota nove zeri, una vera e propria pietra miliare nella storia di Internet.

Il record di 1 miliardo di visitatori unici (nel solo mese di maggio) arriva dopo una crescita annuale dell’8% registrata nel 2010. Se comparato con il dato più aggiornato del sito http://www.internetworldstats.com questo significa che una persona su due con accesso a Internet ha usato Google lo scorso mese. Una persona ogni 6 se si contano TUTTI gli esseri umani del pianeta.

Ovviamente Google è proprietaria di decine di siti, ed il dato è stato raccolto su tutto il network. Non soltanto ne fanno parte le diverse varianti regionali del motore di ricerca (come google.it o google.es) ma tutti i siti di cui l’azienda è proprietaria (ad esempio Youtube, Orkut,  Google Analytics)

E gli altri?

Microsoft è proprietaria del secondo più grande network della rete, e segue a “poca” distanza con i suoi 905 milioni di utenti nello stesso mese di maggio. Fanno parte del suo network i portali MSN e Windows Live, il motore di ricerca Bing, i siti Xbox e Massive.

Facebook invece ha ricevuto 713.6 milioni di visite uniche.

E’ una bella dimostrazione di forza da parte di Google, ora che in tanti vedono (o credono di vedere) il colosso messo in crisi dal gigante blu di nome Facebook. Seppur vero che gli utenti di Google sono “passeggeri” mentre quelli di Facebook spendono il loro tempo sul sito, resta il fatto che dal punto di vista degli inserzionisti (che generano più del 90% degli introiti di Google) gli utenti che effettuano ricerche sono più appetibili, in quanto hanno dimostrato un interesse attivo nella loro ricerca. Chi naviga su Facebook può anche passarci un’ora ma potrebbe essere interessato a tutt’altro!

Appena sotto Facebook si posiziona il network do Yahoo!, da poco sorpassato ma in decisa crescita, in un vero e proprio testa a testa con Facebook. Forse poco usato in Italia, Yahoo! ha risultati fenomenali in USA, UK e Giappone. Divertente da ricordare, Yahoo! è stata fondata da due studenti di Stanford, la stessa Università dove 4 anni dopo, altri due studenti inventarono Google.

Fra i giganti sforna soldi, arriva dignitosamente quinto il network Wikimedia, il bellissimo progetto no-profit di cui fa parte la celeberrima Wikipedia.

Commenti Da Facebook

Nessun commento.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


TheBigMtt vive a Londra. E' cresciuto nel Torinese, ma ha vissuto per un po' anche a Barcellona. Spende in rete circa 12-13 ore al giorno, ma trova anche il tempo di dedicarsi a un po' di sano sport. Parla correttamente 3 lingue, e altre due così così. Ha una laurea in Scienze della Comunicazione e lavora nel campo del Search Engine Marketing per una conosciuta agenzia pubblicitaria. E' un patito di statistiche e percentuali, un analitico e visionario, mosso ed ispirato dal principio dell' ESPOSIZIONE (tutto, ma proprio tutto ti insegna qualcosa. Ben vengano i viaggi, le confusioni e gli imprevisti. Ben venga tutto ciò che mi può far girare la testa e perdermi nel mondo....)

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie