Facebook = Power to the People

Condividi, fai crescere BananAffair!

Le manifestazioni non si fanno più solo in piazza. In seguito all’arresto di Giovedì 29logo KPK ottobre di due membri della Commissione Corruption Eradication (KPK) migliaia di indonesiani hanno fatto sentire il peso della loro opinione con l’apertura di un gruppo a sostegno su Facebook dei due.

Il KPK aveva avuto “idee divergenti” sia con la polizia che con l’ufficio del procuratore negli ultimi tempi ma aveva sicuramente il sostegno del popolo.

La pagina aperta su Facebook ha contato 350.000 adesioni il primo giorno arrivando a sfiorare il milione  (925.000 persone) una settimana dopo.

Il creatore della pagina (Gerakan 1.000.000 Facebookers Dukung Chandra Hamzah & Bibit Samad Riyanto)
Usman Yasin FB_logoha dimostrato a tutto il mondo come l’opinione pubblica possa ora esprimere realmente quello che pensa e costituire “il termometro politico” del paese (come è stato  affermato anche da uno degli attivisti).

“Ho creato questo sito [in segno di protesta] contro l’abuso di cattiva applicazione della legge “, ha detto Yasin. “Ho pensato di dover fare qualcosa per sostenere Chandra e Bibit, che si sono dedicati al paese.”

Sotto la pressione popolare la polizia ha DOVUTO rilasciare i due accusati, anche se hanno affermato che è solo temporaneamente.

Ora, alcuni facendo “buon viso a cattivo gioco” hanno affermato che questa pagina aiuta il governo a capire/comprendere le richieste del popolo.

Popolo, ecco, mi chiedo possiamo essere ancora solo popolo o siamo già cloud/network?Quarto_stato_fb o Fb?

Sicuramente il singolo (appartenente allo “Stato” “mondo con internet”) ha un potere in più, ha l’appoggio della massa. Quando la massa non è più l’incontrollato ammucchio di persone che ricordiamo tutti nei cortei scolastici, ma è l’insieme di individualità accomunate da idee che hanno accettato le regole di un fondatore comunicatore, allora la massa ha il potere che la democrazia ha sempre desiderato.

Allora Facebook è = Power to the People


Commenti Da Facebook

Nessun commento.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Articoli che potrebbero interessarti

In % è espresso il grado di correlazione con l'articolo di questa pagina.


Gjidea vive a Torino ed è colei che si occupa della grafica e del codice di BananAffair. Dopo essere stata CEO di You Too Videogames si è specializzata in Web Communication. Ha vissuto qualche tempo a Parigi (esperienza super entusiasmante) e ora ha aperto a Torino insieme a FattoreWow un'azienda che si occupa di comunicazione digitale. E' vegetariana, adora i gatti, molto combattiva e adora film e libri di fantascienza, primi fra tutti Asimov e Dick.

Vedi tutti gli articoli dell'autore

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie