Bin Laden: su Twitter il raid già una settimana prima.

Condividi, fai crescere BananAffair!

L’uomo che 11 anni fa ha stravolto la vita di tutto l’occidente è morto.
Osama Bin Laden,militante terrorista fondamentalista islamico sunnita e capo di al-Qāʿida,è stato ucciso durante un’operazione condotta dagli Stati Uniti nei pressi di Islamabad,in Pakistan.
A darne per prima notizia è stato però il social network Twitter.La cronaca dell’attacco sferrato a Bin Laden è stata fatta in diretta da un consulente IT,Sohaib Athar che vive ad Abbottabad.
E’ stato lui infatti che si era accorto di un elicottero in bilico sulla città che non era però,secondo lui, un elicottero pakistano.La conferma della sua intuizione è arrivata solo una settimana dopo,quando il Presidente degli Stati Uniti d’America Obama,ha dato la notizia della morte del terrorista.
Il problema è che mentre lo stesso consulente scriveva di fatti tanto importanti,la maggior parte del popolo di internet era…distratto;è lo stesso Sohaib Athar a scrivere:”In realtà, non molte persone usano Twitter qui. Tutti usano Facebook“.
Tuttavia bisogna invece evidenziare l’importanza di Twitter,che da quando è stato creato(6 anni fa),è diventato il più grande strumento nella segnalazione di eventi mondiali;basti ricordare qui,a titolo di cronaca,come attraverso questo social network i manifestanti anti-governativi nelle parti dell’Africa e Medio Oriente ,abbiano diffuso i loro messaggi oppure alle notizie in tempo reale giunte dai paesi terremotati.

 

Commenti Da Facebook

Nessun commento.

Lascia un commento


Nome (Richiesto)

E-Mail (Richiesta)

Sito Web

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes

Il nostro uso dei cookie

Come la maggior parte dei siti web, anche noi utilizziamo i cookie per fornire un servizio personalizzato e reattivo. Utilizziamo i cookie per consentire al nostro sito web di funzionare in modo più efficiente e per migliorarne le prestazioni.
Occorre solo un ok per proseguire.
Diversamente, cliccando sulla croce, i cookie saranno disabilitati.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie